Widiba Codice Presentatore


Widiba

 

In questa pagina trovi il Codice Presentatore Widiba (gruppo Montepaschi) di Ottobre 2019

Codice Presentatore Widiba di Giulia

Link di attivazione promozione Widiba

trustpilot

Widiba ecco il Codice Presentatore Giulia che consente 1,8% annuo e 100€ di buono regalo da spendere su Amazon. Maggiori info ...

Widiba Codice Presentatore

Codice Presentatore Widiba

Link di attivazione promozione Widiba

trustpilot

Widiba Codice Presentatore Fabio1,8% tasso lordo annuo a 6 mesi e zero spese per i primi due anni. Maggiori info ...

widiba buono amazon

Promozione Extra Widiba

 

1,6% Attiva Sconto

Link di attivazione promozione Widiba

trustpilot

Con Widiba Tasso dell'1,60% per 6 mesi, gestisci tutto da mobile ed hai il conto a 0 spese. Pagamento in mobilità. Servizi: Conto corrente, Carte di credito, Trading, Investimenti, Mutui, Pagamenti in mobilità.. Maggiori info ...


Aggiungi Codice Presentatore


Invita i tuoi amici ad aprire un conto Wibida, chiedi loro di inserire il tuo codice presentatore al momento della registrazione online, sia tu che i tuoi amici riceverete un buono oppure un incentivo. A loro volta i tuoi amici che hanno aperto un conto Wibida riceveranno il personale codice presentatore via email, anche loro potranno chiedere ad altri amici di aprire un conto in modo da ricevere il buono.

In questa pagina la pubblicazione del codice presentatore Wibida è gratuita.

Aggiungi qui il tuo codice presentatore mediante il tuo account di Facebook

 

Codici sconto Widiba & Voucher piu popolari

Widiba coupon, offerte, sconti e promozioni: Sconto Scadenza
Codice Sconto Widiba 20% 30 ott
Coupon Sconto Widiba 20% 30 ott
Promo Widiba 50€ 30 ott
Promozione Widiba Black Friday 60% 30 nov
Offerte Widiba 50% 31 dic

Widiba opinioni, recensione

Widiba è la banca 100% digitale del Gruppo Montepaschi che permette ai propri clienti di accedere ai servizi bancari offerti direttamente tramite smartphone, tablet o PC. Oltre al conto corrente, che si può aprire online in pochi minuti attraverso l’autenticazione tramite webcam, Widiba offre tutti i prodotti di una normale banca: carte di credito e prepagate, linee di investimento, investimenti finanziari e trading. 

Carta di credito e bancomat Widibo


Sintesi della campagna Widiba

La campagna di Widiba offre un conto corrente a canone zero per 1 anno ,nessuna spesa di gestione,prelievi di contante da ATM superiori a 100€ su tutte le banche in Italia e bonifici SEPA a costo zero.

Inoltre dal 14 Marzo al 3 Aprile sarà attiva una promo che prevede un buono Amazon da 100 euro + tasso 1,80%. 

Widiba Codice Presentatore

Il codice presentatore è quello indicato da chi ti ha consigliato Widiba. Se ne hai uno, inseriscilo ora in questo campo per avere diritto alle condizioni speciali legate al codice. L’inserimento non è obbligatorio per proseguire l’apertura del conto.

Widiba è un prodotto sottoscrivibile dal Sito Internet www.widiba.it.

“Conto Widiba” è il pacchetto di servizi bancari e di investimento rivolto al cliente consumatore, con comportamenti improntati all’utilizzo dei canali alternativi allo sportello.

Conto Widiba è costituito dall’integrazione delle seguenti componenti obbligatorie:

  • • Il conto corrente;
  • • La Carta di Debito Widiba;
  • • Accantonamenti e vincoli sulle somme registrate in conto corrente;
  • • Il deposito titoli a custodia;
  • • I servizi a distanza (Servizio Widiba).
  • • La Banca offre ulteriori servizi connessi al Conto Widiba, che possono essere attivati dal Cliente.

Widiba è sicuro

Il Conto Widiba è un prodotto sicuro. Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la Banca non sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la Banca aderisce al sistema di garanzia Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi , che assicura a ciascun correntista una copertura fino a 100.000,00 euro. Altri rischi possono essere legati allo smarrimento o al furto di assegni, carta di debito, carta di credito, dati identificativi e parole chiave per l’accesso al conto su internet, ma sono anche ridotti al minimo se il correntista osserva le comuni regole di prudenza e attenzione.

Widiba quanto costa

 

Quanto può costare il conto corrente Indicatore Sintetico di Costo (ISC)

PROFILO DI UTILIZZO DEL CLIENTE (online)

  • Giovani (164 operazioni annue) € 10,00
  • Famiglie con operatività bassa (201 operazioni annue) € 0,00
  • Famiglie con operatività media (228 operazioni annue) € 20,00
  • Famiglie con operatività elevata (253 operazioni annue) € 20,00
  • Pensionati con operatività bassa (124 operazioni annue) € 0,00
  • Pensionati con operatività media (189 operazioni annue) € 20,00

Tra parentesi è riportato il numero di operazioni annue teoriche stabilite da Banca d’Italia nella definizione del profilo di operatività. Oltre a questi costi vanno considerati l’imposta di bollo per produzione E/C € 34,20 (su base annua), ove prevista e salvo successive modifiche di legge, gli eventuali interessi attivi e/o passivi maturati sul conto e le spese per l’apertura del conto.

Widiba Recesso dal contratto

Recesso nel caso di contratto concluso a distanza o sottoscrizione fuori sede. Il Cliente Consumatore, nel caso di commercializzazione a distanza del contratto ai sensi e per gli effetti dell’art. 67-duodecies del Codice del Consumo o nel caso di sottoscrizione fuori sede, dispone di un termine di 14 (quattordici) giorni per recedere dal contratto stesso senza oneri e senza dover indicare il motivo, salvo quanto previsto dall’ art. 67-terdecies. Il Cliente è tenuto a comunicare il recesso con una raccomandata con ricevuta di ritorno o comunicazione PEC da inviare alla Banca. L’efficacia del contratto, limitatamente alle pattuizioni che regolano la prestazione dei servizi di investimento, è sospesa durante la decorrenza del termine previsto per l’esercizio del diritto di recesso. La richiesta da parte del Cliente Consumatore di compiere un atto dispositivo a valere sul rapporto equivale alla richiesta di inizio esecuzione ai sensi e per gli effetti dell’art. 67-terdecies, 1° comma, del Codice del Consumo.

Recesso del Cliente: Il Cliente ha il diritto di recedere, in qualsiasi momento dal contratto di conto corrente e/o da uno dei contratti in essere con la banca che compongono il Conto Widiba, senza addebito di spese, oneri o penalità per la chiusura del conto, inviando una comunicazione in forma scritta alla Banca. Il recesso dal contratto di conto corrente e/o dal Contratto provoca la chiusura dei rapporti con Widiba, fatta salva la possibilità di concordare, qualora sia possibile, il mantenimento di uno o più servizi prevedendo differenti modalità di regolazione

Recesso della Banca: La Banca ha il diritto: (i) di recedere dal contratto di conto corrente, deposito di amministrazione di titoli e da quello relativo ai servizi di pagamento con un preavviso di 2 mesi, dandone comunicazione al Cliente su Supporto Durevole; (ii) di recedere dai contratti diversi da quelli di cui al precedente punto con un preavviso di 30 giorni dandone comunicazione al Cliente su Supporto Durevole (iii) di recedere dalla convenzione di assegno con un preavviso di 15 giorni dandone comunicazione al Cliente su Supporto Durevole.

I termini di cui sopra non si applicano nel caso in cui sussista un giustificato motivo, nel qual caso il recesso comunicato dalla Banca ha efficacia immediata. Il recesso da parte della Banca provoca la chiusura dei rapporti per cui il recesso è esercitato, fatta salva la possibilità di concordare, qualora sia possibile, il mantenimento di uno o più servizi prevedendo differenti modalità di regolazione. Il recesso comporterà altresì il diritto di esigere sempre il pagamento di tutto quanto sia reciprocamente dovuto in relazione al rapporto o ai rapporti per cui è stato esercitato il recesso.

Widiba Reclami

Reclami e sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie.

Per eventuali contestazioni in ordine ai rapporti intrattenuti con la Banca il Cliente può rivolgersi all’Ufficio Reclami inviando una comunicazione PEC all’indirizzo reclami@widipec.it o una raccomandata A/R all’indirizzo Via Messina, 38 - Torre D - 20154 Milano.

La Banca risponde entro 30 giorni dal ricevimento del reclamo se si tratta di un reclamo relativo ai rapporti per la prestazione dei servizi bancari e finanziari o entro 60 giorni se si tratta di un reclamo relativo ai rapporti per la prestazione dei servizi di investimento. A seconda del tipo di servizio prestato dalla Banca, qualora il Cliente non si ritenga soddisfatto dalla trattazione di un reclamo o non abbia ricevuto risposta, può fare ricorso, ove ne ricorrano i presupposti, ai seguenti sistemi di risoluzione stragiudiziale delle controversie:

- all’Arbitro Bancario Finanziario, istituito ai sensi dell’art. 128-bis del TUB, secondo le modalità indicate nella “Guida Pratica ABF”, reperibile sul sito web www.arbitrobancariofinanziario.it, oppure sul sito www.widiba.it alla sezione reclami (per le sole controversie in materia di servizi/ operazioni bancari e finanziari); - all’Arbitro per le Controversie Finanziarie istituito presso la Consob, ai sensi del D.lgs. 179/2007, per quanto attiene alle controversie relative alla prestazione dei servizi di investimento. Per informazioni su come rivolgersi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie il Cliente può consultare il sito www.acf.consob.it oppure il sito www.widiba.it alla sezione reclami (per le sole controversie relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza fino ad un importo richiesto di 500.000,00 euro). Il Cliente, in alternativa al ricorso all’ABF o all’ACF, può attivare una procedura di mediazione ai sensi dell’art. 5, comma 1, del d.lgs. 28/2010. La procedura di mediazione può essere esperita, singolarmente dal Cliente o in forma congiunta con la Banca, innanzi al Conciliatore Bancario Finanziario - Associazione per la soluzione delle controversie Bancarie, finanziarie e societarie - ADR (www.conciliatorebancario.it). Resta impregiudicata la facoltà del Cliente di ricorrere all’Autorità Giudiziaria. Se il Cliente intende rivolgersi all’Autorità Giudiziaria per una controversia relativa all’interpretazione ed applicazione del presente contratto o di un diverso contratto successivamente concluso con la Banca deve preventivamente, ove previsto dalla legge pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi all’ABF o all’ACF presso la Consob secondo quanto previsto dal precedente comma 3 oppure esperire la procedura di mediazione di cui al precedente comma 4. Ai fini dell’esperimento della procedura di mediazione di cui ai precedenti commi, la Banca ed il Cliente possono concordare, anche successivamente alla conclusione del presente Contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore Bancario Finanziario o dall’ABF o dall’ACF purché iscritto nell’apposito registro degli organismi tenuto presso il Ministero della Giustizia ai sensi del d.lgs. 28/2010 e specializzato in materia bancaria e finanziaria. Indipendentemente dalla presentazione di un reclamo alla Banca o dalle procedure di mediazione sopra descritte, il Cliente, per istanze afferenti il riesame degli iter di concessione del credito, può rivolgersi alla Prefettura territoriale competente utilizzando i moduli che potrà scaricare dai siti www.interno.it e www.tesoro.it ed inviare alla Prefettura territoriale competente a mezzo raccomandata o a mezzo posta elettronica. In particolare si informa il Cliente che può rivolgersi, ai sensi dell’art. 27-bis, comma 1- quinquies, del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito con modificazioni dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, al Prefetto affinché questo segnali all’Arbitro Bancario Finanziario, espletata la procedura di legge, specifiche problematiche relative ai comportamenti della Banca in sede di valutazione del merito di credito del Cliente (es. mancata erogazione, mancato incremento o revoca di un finanziamento, inasprimento delle condizioni applicate). A tal fine il Cliente deve presentare istanza al Prefetto secondo le modalità stabilite dall’Amministrazione degli Interni. Rimane fermo il diritto del Cliente di adire direttamente l’Arbitro Bancario Finanziario, secondo le procedure ordinarie, fino al momento in cui il Prefetto non abbia trasmesso la segnalazione. Il Cliente può altresì presentare esposti a Banca d’Italia e alla Consob, impregiudicato il diritto di adire la competente Autorità Giudiziaria, di presentare reclami e di attivare la procedura di mediazione di cui ai precedenti commi. Ulteriori informazioni in merito alle procedure di reclamo, alle procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie e alla procedura di mediazione sono pubblicate sul sito internet della Banca www.widiba.it.